Il GLOBAL COMPACT, l’iniziativa delle Nazioni Unite per un’Economia Sostenibile.

March 25, 2019

Il Global Compact è l’iniziativa strategica di cittadinanza d’impresa più ampia al mondo.

 

Ideata delle Nazioni Unite, vuole promuovere un’economia globale fondata sulla Sostenibilità: rispettosa della salvaguardia dell’ambiente, dei diritti umani e del lavoro, e della lotta alla corruzione.

È stata proposta per la prima volta nel 1999, presso il World Economic Forum di Davos, dall’ex segretario delle Nazioni Unite Kofi Annan, il quale ha invitato i leader dell’economia mondiale presenti all’incontro a sottoscrivere con le Nazioni Unite un “Patto Globale”, al fine di affrontare in una logica di collaborazione gli aspetti più critici della globalizzazione.

 

Dal luglio del 2000, vi hanno aderito oltre 18.000 aziende provenienti da 160 paesi nel mondo, dando vita a una nuova realtà di collaborazione mondiale.

 

I 10 PRINCIPI SU CUI SI BASA IL GLOBAL COMPACT

Diritti Umani
Principio I: Alle imprese è richiesto di promuovere e rispettare i diritti umani universalmente riconosciuti nell’ambito delle rispettive sfere di influenza; e di
Principio II: assicurarsi di non essere, seppure indirettamente, complici negli abusi dei diritti umani.

 

Lavoro
Principio III: Alle imprese è richiesto di sostenere la libertà di associazione dei lavoratori e riconoscere il diritto alla contrattazione collettiva;
Principio IV: l’eliminazione di tutte le forme di lavoro forzato e obbligatorio;
Principio V: l’effettiva eliminazione del lavoro minorile;
Principio VI: l’eliminazione di ogni forma di discriminazione in materia di impiego e professione.

 

Ambiente
Principio VII: Alle imprese è richiesto di sostenere un approccio preventivo nei confronti delle sfide ambientali; di
Principio VIII: intraprendere iniziative che promuovano una maggiore responsabilità ambientale; e di
Principio IX: incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che rispettino l’ambiente.

 

Lotta alla corruzione
Principio X: Le imprese si impegnano a contrastare la corruzione in ogni sua forma, incluse l’estorsione e le tangenti.

 

Più precisamente, come riportiamo dal sito www.globalcompactnetwork.org/it, il Global Compact delle Nazioni Unite è:

  • in senso ampio:

    • un’iniziativa volontaria di adesione a un insieme di principi che promuovono i valori della sostenibilità nel lungo periodo attraverso azioni politiche, pratiche aziendali, comportamenti sociali e civili che siano responsabili e tengano conto anche delle future generazioni;

    • un impegno, siglato con le Nazioni Unite dai top manager delle aziende partecipanti, a contribuire a una nuova fase della globalizzazione caratterizzata da sostenibilità, cooperazione internazionale e partnership in una prospettiva multi-stakeholder.

  • da un punto di vista operativo si tratta di:

    • un network che unisce governi, imprese, agenzie delle Nazioni Unite, organizzazioni sindacali e della società civile, con lo scopo di promuovere su scala globale la cultura della cittadinanza d'impresa;

    • una piattaforma di elaborazione di policy e linee guida per gestire economie e politiche sostenibili;

    • una struttura operativa per aziende che sono impegnate in business responsabili per sviluppare, implementare, mantenere e diffondere pratiche e politiche sostenibili;

    • un forum nel quale conoscere, affrontare e condividere esperienze di business e aspetti critici della globalizzazione.

Il Global Compact delle Nazioni Unite non è:

  • un vincolo legale;

  • uno strumento di monitoraggio dei comportamenti delle aziende;

  • uno standard, un sistema di gestione o un codice di condotta;

  • un semplice canale di pubbliche relazioni.

PERCHE’ ADERIRE?

Come sottolinea il Network Italiano del Global Compact, le attività concepite da una gestione responsabile del business sono una parte importante del business stesso. È sensato per le aziende promuovere un ambiente sostenibile nel quale investire e fare impresa, minimizzando i rischi e valorizzando le loro attività.

 

In quest'ottica, l'adesione al Global Compact delle Nazioni Unite offre una serie di opportunità:

  • adottare una cornice di lavoro stabile e globalmente riconosciuta per lo sviluppo, l’implementazione e la descrizione delle policy e delle pratiche ambientali, sociali e relative alla governance;

  • condividere pratiche eccellenti per sviluppare strategie e soluzioni concrete per affrontare sfide comuni;

  • promuovere soluzioni di sostenibilità in partnership con una rappresentanza ampia di stakeholder: agenzie UN, governi, organizzazioni della società civile, organizzazioni del lavoro e altre organizzazioni non-business;

  • collegare le diverse filiali aziendali grazie alla condivisione dei valori promossi dall'iniziativa e attraverso i network locali;

  • accedere alle conoscenze ed esperienze sulla sostenibilità e sullo sviluppo promosse dalle Nazioni Unite;

  • acquisire know-how specifici;

  • migliorare la reputazione aziendale e accrescere la fiducia nell'impresa, rinnovando la licenza ad operare;

  • assumere un ruolo guida in temi critici;

  • istituire un network con altre organizzazioni;

  • rispondere alle aspettative del mercato finanziario e promuovere l’accesso al capitale;

  • utilizzare gli strumenti e le risorse di management sviluppati dal Global Compact ed essere coinvolti in attività focalizzate sulle diverse problematiche ambientali, sociali e di governance.

 

CHI PUO’ ADERIRE?

Al Global Compact possono aderire: imprese, organizzazioni imprenditoriali, sindacati, organizzazioni della società civile, enti pubblici, istituzioni del mondo accademico, centri di ricerca, ecc.

Il Global Compact è per sua natura multi-stakeholder, cioè tende a valorizzare l'interattività e la condivisione delle esperienze tra gli aderenti.

 

MODALITA' DI ADESIONE PER LE AZIENDE

La partecipazione al Global Compact delle Nazioni Unite comporta l’impegno ad implementare, diffondere e promuovere i Dieci Principi universali alla base dell’iniziativa onusiana.

Un’impresa partecipante all’UN Global Compact deve:

  • rendere il Global Compact ed suoi Dieci Principi parte integrante delle strategie, delle operazioni quotidiane e della cultura organizzativa;

  • incorporare il Global Compact ed i suoi Dieci Principi nei processi decisionali con riguardo al più elevato organo di governance (es: Consiglio di Amministrazione);

  • supportare gli obiettivi delle Nazioni Unite, inclusi gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs);

  • rendicontare annualmente ai propri stakeholder sui progressi registrati nell’implementazione dei Dieci Principi, mediante report o documenti pubblici (chiamati Communication on Progress – COP); e

  • promuovere lo sviluppo del Global Compact e delle pratiche di business responsabile mediante un sostegno attivo e la sensibilizzazione di partner, clienti, consumatori e di tutte le organizzazioni stakeholder.

Oltre a ciò, alle aziende partecipanti è richiesto di contribuire finanziariamente all’iniziativa con cadenza annuale. Le quote di adesione sono determinate sulla base dello status di adesione (Signatory/ Participant) e del fatturato annuale dell'azienda aderente.

 

Per aderire al Global Compact delle Nazioni Unite ad un'impresa è richiesto di:

  1. Preparare una Lettera di adesione firmata dall'amministratore delegato (e approvata dal consiglio di amministrazione) per il Segretario Generale delle Nazioni Unite esprimendo la propria intenzione di sostenere il Global Compact ed i suoi Principi.

  2. Compilare on-line il Formulario informativo sull'organizzazione allegando la lettera di adesione come richiesto dalla procedura. 

     

     

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Il 3° Rapporto di Sostenibilità del settore del Vending

June 29, 2020

1/5
Please reload

Post recenti