Contributo a fondo perduto fino all'80% per la promozione della vendita a domicilio di prodotti agricoli per contenere le conseguenze economiche dovute all'emergenza epidemiologica COVID-19.

May 4, 2020

 

La Regione Marche intende sostenere la ripresa e lo sviluppo del tessuto produttivo agricolo attraverso aiuti per interventi realizzati dalle imprese agricole ad esclusione di quelle agrituristiche, finalizzati all’attività di vendita a domicilio.

 

SOGGETTI BENEFICIARI

I soggetti richiedenti al momento della presentazione della domanda di sostegno possono essere:

- imprenditori agricoli;

- gruppi di imprese agricole associate (cioè gruppi di tre o più imprese associate sotto forma di ATI, ATS- cfr. Definizioni). Tutte le imprese agricole associate devono possedere singolarmente i requisiti di accesso;

- gruppi di imprese agricole aggregate.

 

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Interventi di gestione:

  • Costi per Noleggio, affitti di lunga durata o Leasing di Ciclomotori/motocicli - Furgoni/autocarri con portata massima a pieno carico di 3,5 tonnellate con massimo 3 posti a sedere anche refrigerati o isotermici, rapportati alle effettive esigenze aziendali di vendita a domicilio. Sono in ogni caso esclusi dal finanziamento tutti i veicoli a trazione integrale appartenenti alla categoria dei fuoristrada, Pick-up e similari, nonché le autovetture Station Wagon anche se immatricolate come autocarro. I costi sono rapportati al periodo di eleggibilità delle spese.

  • Costo complessivo per l’assunzione di manodopera, solo nel caso di nuove assunzioni di dipendenti ed esclusivamente impiegati nella vendita a domicilio (preparazione e/o consegna a domicilio);

  • Acquisto di dispositivi di protezione individuale per il personale (mascherine - tute - guanti ecc.);

  • Costo di abbonamento a corrieri espresso e/o contratti con strutture per la distribuzione e consegna;

  • Costo per la fidejussione stipulata per l’erogazione dell’anticipo dell’80% dell’aiuto relativo a tutti gli interventi.

ENTITA' E FORMA DELL'AGEVOLAZIONE

La dotazione finanziaria è pari ad euro 1.900.000,00.

L’aiuto è concesso a fondo perduto, ed è differenziato per i diversi interventi come segue:

  • Investimenti: 60% (70% per il settore florovivaistico) dei costi ritenuti ammissibili nel rispetto delle regole stabilite dal Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19;

  • Costi di gestione: 70% (80% per il settore florovivaistico) dei costi ritenuti ammissibili nel rispetto delle regole stabilite dal Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19;

  • Informazione e promozione: 80% dei costi ritenuti ammissibili nel rispetto delle regole stabilite nel Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19;

 

Il massimale stabilito in termini di contributo pubblico è di € 20.000 nel caso di imprese singole e di € 50.000 nel caso di gruppi di 3 o più imprese associate/aggregate

Scadenza

La domanda può essere presentata dal 4 maggio al 30 giugno 2020.

 

Clicca qui per il testo del bando.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Il 3° Rapporto di Sostenibilità del settore del Vending

June 29, 2020

1/5
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio